tisana

Sentiamo spesso parlare di tisane snellenti ed altrettanto spesso ci interroghiamo sulla reale efficacia di questo tipo di preparazione. Prima di pensare che si tratti di infusi magici, in grado di farci perdere i chili in eccesso dopo qualche sorso, è bene fare qualche piccola precisazione. Le tisane snellenti, infatti, possono essere un valido aiuto del tutto naturale per migliorare la forma fisica, ma devono essere accompagnate da una dieta bilanciata e da una moderata attività fisica.

tisanaAnche in questo caso, vale sempre lo stesso principio: non esistono trucchi troppo semplici per dimagrire davvero. Di seguito trovate 5 ricette da preparare in casa, per evitare di ricorrere alle preparazioni già pronte da supermercato: per trovare le erbe migliori e per un’assunzione sicura al 100% vi consigliamo sempre di rivolgervi al vostro erborista di fiducia.

Tisane snellenti: le ricette fai da te

pianta del te neroTisana i semi di finocchietto – Questa tisana unisce effetto snellente e diuretico. Vi servono un cucchiaino di tè in foglia, un pizzico di semi di finocchietto ed una tazza d’acqua: mettete a bollire acqua e semi, quindi aggiungete il tè quando l’acqua è giunta ad ebollizione. Filtrate e fate raffreddare prima di bere.

Tisana tè verde, fucus e betulla – Snellente e drenante. Si prepara miscelando in parti uguali fucus, foglie di betulla e foglie di tè verde: ogni litro d’acqua richiede 10 grammi di miscela di ebre, che va lasciata in infusione per 10 minuti.

Tisana alla malva – Questa preparazione ha un effetto diuretico e depurativo, oltre che disinfettante delle vie urinarie. Immergete in una tazza d’acqua 2 cucchiaini di foglie di malva sminuzzate ed essiccate, lasciate riposare in infusione per 10 minuti, filtrate e bevete.

Tisana pancia piatta – Si tratta di una miscela di malva, angelica, semi di finocchio, melissa ed achillea: aiuta la digestione, previene la formazione di gas e contrasta le coliti da stress.

Tisana drenante – Per eliminare i liquidi in eccesso e sgonfiare la pancia, utilizzate una miscela di equiseto, betulla, fico d’India, uva orsina, ortica e finocchio.

 

Lascia un commento: