come coltivare l'aglio in vaso

Anche il balcone di casa può diventare un piccolo orto ed oggi abbiamo pensato di spiegarvi come coltivare l’aglio in casa: questa pianta è conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà curative e, inutile dirlo, è molto utilizzata per la preparazione di diversi piatti (anche se bisogna ammettere che non incontra proprio il gusto di tutti). A testimonianza dei suoi antichissimi usi, se ne trovano tracce nei papiri egizi e nell’antica Roma; in Cina, inoltre, è stato utilizzato come una medicina vera e propria.

Dall’ipertensione, alle malattie dell’apparato respiratorio, infatti,  questo antibatterico naturale aiuta il nostro organismo a combattere le infezioni, fluidifica il sangue a abbassa la pressione. Prima di parlarvi di come coltivare l’aglio in vaso, direttamente sul balcone di casa, vi anticipiamo che si tratta di un’operazione molto semplice e che va piantato in autunno. Vediamo quindi come coltivare l’aglio in vaso, passaggio dopo passaggio.

Ecco come coltivare l’aglio in vaso

Prima di iniziare, potete rivolgervi ad un vivaio per capire quale tipologia di aglio è più indicata per la vostra zona (è preferibile scegliere una pianta autoctona per non avere problemi di crescita), ma va benissimo anche partire da un aglio comprato al supermercato (l’importante è che sia biologico e non trattato). Non avete bisogno di vasi particolari o terreni speciali, ma vi tornerà utile sapere che questa pianta sopporta poco i ristagni d’acqua.

Gli spicchi vanno piantati con tutta la buccia, a 5 centimetri di profondità, e vanno distanziati di circa 15/20 centimetri. Bisogna annaffiare 2 volte a settimana fino all’estate. Quando gli steli verdi diventano gialli e secchi, potete estrarre l’aglio dalla terra e lasciarlo seccare all’aperto per un paio di settimane. Ripulitelo dal terriccio ed utilizzatelo per le vostre preparazioni. Conservatelo in un contenitore forato per lasciare passare l’aria, meglio se in un luogo fresco e asciutto.

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.