Il cornetto a colazione, si sa, è un’abitudine pressoché irrinunciabile per tanti italiani. Fa ancora discutere, però, l’ultima puntata di Report, che ha messo sotto accusa gli ingredienti utilizzati per la preparazione della gustosissima brioche. Stando a quanto racconta la trasmissione di inchiesta di Rai 3, infatti, il burro della pasta sfoglia viene sostituito dalla ben più economica margarina, un grasso vegetale altamente saturo, o da un miscuglio di olio di palma e di palmisto sicuramente poco salutare.

Nell’occhio del ciclone, in particolare, il cornetto al miele: di miele, in effetti, ce ne sarebbe davvero pochissimo, poco più dell’1% del totale, al quale si aggiunge un 8% di non meglio precisato “preparato al miele”.

Ad aggravare il quadro, le parole di Guido Perin, ecotossicologo dell’Università di Venezia intervistato dal giornalista Bernardo Iovene:

Il palmisto ha l’82% di acidi grassi saturi. È fra i peggiori alimenti dal punto di vista del rischio di cardiopatie. Per cui chi mangia questi cornetti sicuramente è una persona che entra in fascia di rischio.

Lascia un commento: