La funzione dei mobili per ufficio non sembra più solo legata ad aspetti di praticità ed estetica, è ormai risaputo infatti che la creatività, la capacità di risolvere le problematiche al lavoro con soluzioni sempre originali e le stesse prestazioni di dipendenti e manager sono fortemente legate al design e al colore.

Molto dipende anche dall’ambito professionale e aziendale, ma in linea generale uffici impersonali e con mobili datati non spingono il personale a proporre nuove idee, sviluppare nuovi schemi e partecipare alla vita aziendale attivamente.

L’ufficio è di fatto il luogo dove si trascorrono la maggior parte delle ore di una giornata e per questo motivo va progettato per migliorare l’esperienza di chi vi opera. Meglio quindi effettuare un investimento accurato e acquistare o rinnovare i mobili per ufficio in modo da rendere lo spazio di lavoro innovativo, più vivibile, flessibile e capace di stimolare la fantasia e la socializzazione.

Considerare le necessità del personale è uno degli aspetti principali quando si decide di riprogettare l’ambiente commerciale. Per questo motivo prima di ogni investimento è sempre consigliato verificare quali siano le condizioni che creano disagio, come ad esempio un problema di illuminazione, di rumore di fondo causato da un open space che non favorisce la privacy e la concentrazione oppure di disposizione delle scrivanie in base alla luce solare. Negli ultimi tempi inoltre sempre più aziende hanno studiato e arredato aree apposite per permettere ai dipendenti di fermarsi a pranzo, riducendo così i costi di spostamento, i tempi sulla strada e lo stress.

Le soluzioni arredo ufficio e gli stili sono svariati, pur considerando che la tendenza vede al primo posto caratteristiche quali funzionalità, praticità, seguite ma non per ordine di importanza da minimalismo, pulizia e ergonomia.

9 Commenti

Lascia un commento: