Quando saltando da un trampolino, una panciata non è il risultato di un flop, ma più persone sono alla ricerca di quella più spettacolare, si parla del Dødsing, un nuovo sport importato dalla Norvegia.

Dødsing, o “Morte Diving”, è uno sport estremo norvegese che ha temerari seguaci: si svolge saltando da un bordo 10 metri di altezza con le braccia e le gambe sparsi in una formazione a x, stile paracadutismo. L’obiettivo è quello di mantenere la posizione per più a lungo possibile e arricciare il corpo leggermente a destra prima di colpire l’acqua per prevenire gli infortuni. Al Campionato del Mondo Dødsing, un concorso strambo che si svolge ogni estate dal 2008, il tuffatore che riesce a rimanere piatto più a lungo durante il salto è pronunciato il vincitore.

Ma ci sono un sacco di praticanti del dødsing senza paura al campionato del mondo, così al fine di determinare il vincitore, i giudici tengono conto anche di altri fattori, come la velocità, l’altezza e la potenza del salto, l’originalità dello stile salto e lo spruzzo prodotto quando il concorrente colpisce l’acqua.

Questo sport doloroso, si crede sia stato inventato nel corso del 1960, presso il famoso complesso di piscine Frognerbadet a Oslo, probabilmente da un gruppo di ragazzi che cercavano di mettersi in mostra di fronte ai loro amici. Il primo campionato di dødsing fu un piccolo evento, con solo sei concorrenti e circa una dozzina di spettatori, ma dopo la fondazione del Det Internasjonale dødseforbundet (Il Dødsing International Association) nel 2011, la sua popolarità è cresciuta in modo esponenziale. In questi giorni, il World Championship Dødsing tenuto a Frognerbadet è stato un grande evento, con quasi 100 concorrenti e migliaia di spettatori.

Non è una sorpresa che la sua popolarità ha cominciato a diffondersi in tutta Europa negli ultimi anni. Si tratta, dopo tutto, uno sport divertente da guardare, come confermato dalle migliaia di spettatori in grado di raccogliere ogni anno per vedere chi può fare la più grande schizzi. E’ divertente per i concorrenti, anche se ammettono che escono dalla piscina con qualche livido ………..

1 Commento

Lascia un commento: