Jean Armel Drolè, il futuro è suo.

La pagella dell’ultima giornata:
“Drolé: Primo tempo eccellente da parte dell’ivoriano che con la sua velocità fa impazzire il centrocampo e la retroguardia cesenate. Nella ripresa va addirittura vicino al gol del vantaggio grazie a una serie di dribbling ubriacanti e costringe Ciano al fallo che costa il rosso. Chiude in riserva, ma è il migliore dei suoi. Voto: 7“.

Le parole dell’allenatore Bisoli:

Più passa il tempo e più l’ivoriano classe ’97 conferma di essere un predestinato. Vi avevamo riferito ciò che si dice nella città di Perugia, ovvero che sta per esplodere nel calcio italiano il nuovo Pelè. Questo video vi mostrerà solo ‘qualcosa’ che il piccolo Pelè ivoriano è capace di fare. Che sia un predestinato?

Analisi della partita Perugia-Cesena 0-0

Perugia Cesena è una battaglia: finisce 0-0. Due espulsi

Finita 0-0, risultato tra i più pronosticabili visto che in campo scendevano le migliori difese del campionato, il match tra Perugia e Cesena valido per la 5a giornata di serie B. Un match tutto sommato brutto, con due squadre che hanno più che altro pensato a non prenderle piuttosto che ad attaccare l’avversario. Alla fine della partita si contano sulla punta delle dita i tiri in porta delle due formazioni, in particolare il Cesena non è mai riuscito a rendersi pericoloso dalle parti di Rosati.

Molti invece i cartellini sventolati dall’arbitro Abisso, che ha faticato e non poco a tenere in pugno il match: tra questi anche il rosso a Ciano (62’), che ha rischiato di compromettere a mezzora dalla fine il match del Cavalluccio e successivamente anche quello a Cascione (81’) che ha lasciato i bianconeri gli ultimi 10 minuti di gioco addirittura in doppia inferiorità numerica. Con questo risultato il Cesena sale a 10 punti in classifica (3 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta) e resta nei piani alti della graduatoria, mentre il Perugia di Bisoli sale a quota 5. Nel prossimo match il Cesena affronterà all’Orogel Stadium la corazzata Livorno di mister Panucci.

Lascia un commento: