Chi vuole essere davvero elegante, sposando gli abiti con accessori di classe, non può fare a meno delle borse Louis Vuitton. I brand è noto in tutto il mondo fin dal diciannovesimo secolo, e non è mai passato di moda. Ha attraversato le tendenze di decenni, dalle più strampalate alle più classiche, rimanendo sempre un punto fermo per i veri intenditori.

Tra gli accessori, borse e scarpe sono in assoluto i più importanti. Non si può essere eleganti e alla moda se non sono abbinati al vestito che si indossa. E in questo il marchio Louis Vuitton è probabilmente il numero uno nel mondo.

Nell'Italia settentrionale, esattamente a Fiesso d'Artico, in Veneto, da alcuni anni si trova la Manufacture de Soliers, prestigioso atelier dove Vuitton produce le sue calzature, che raggruppa in sé l'ufficio, la fabbrica, la galleria dove ammirare le creazioni più note e un centro di formazione per giovani. In occasione de "Les Journèes Particulières" del 2013,  la holding LVMH (Louis Vuitton Moët Hennessy) aprirà al pubblico la Manufacture.

Nelle giornate del 15 e 16 giugno i visitatori avranno accesso all'intera struttura, per osservare i modelli del passato e scoprire come vengono prodotti quelli dell'immediato futuro.

La prima edizione de "Les Journèes Particulierères" aveva ottenuto un grande successo di pubblico, con più di centomila appassionati che vi avevano aderito. Antoine Arnault, amministratore della holding, è fiducioso che anche questa volta l'iniziativa si rivelerà vincente.

A chi è amante della moda non potrà non interessare dare un'occhiata a come vengono prodotte le scarpe Vuitton, per lo più lavorate a mano, studiate e perfezionate nei minimi dettagli, usando creatività e logica in egual misura. Il lavoro è molto complesso, perché per un risultato ottimale servono molte ore e molta pazienza. E' una ghiotta opportunità di vedere all'opera artisti della moda nel loro quotidiano.

Lascia un commento: