L’approssimarsi di dicembre e il suo corollario di festività è sempre un’ottima scusa per organizzare un viaggetto – anche solo un breve weekend, magari propri per fare (e farsi) un regalo speciale. Certo i prezzi natalizi sono spesso un gran freno al desiderio di partire, ma non è ancora troppo tardi per trovare offerte interessanti – come sul sito Italiano Venere, la rete pullula di promozioni anche in questo periodo dell’anno. E se desiderate una meta di sicura atmosfera, beh. C’è bisogno di dirlo? Parigi non ha eguali. Inarrivabile in qualsiasi periodo dell’anno, la Ville Lumiere a Natale è, se possibile, ancora più affascinante e incantevole.

Dove vedere le luci più belle? Gli Champs-Elysées sono già considerati tra i viali più belli al mondo. Immaginate quindi cosa possono diventare nel periodo natalizio, quando innumerevoli luci avvolgono i duecento platani che fiancheggiano in modo inconfondibile la strada. Le luminarie parigine sono tra le attrattive più apprezzate da chi visita la città in questo periodo dell’anno, e gli Champs-Elysées sono solamente uno dei luoghi imperdibili: avenue Montagne, Place Verdome, la zona di Montmartre e il Bercy Village completano la classifica delle luci parigine più affascinanti.

Dopo le luminarie, ecco un altro grande classico: le piste per pattinare sul ghiaccio. Quali sono le più famose della città? Al primo posto, la sempre affollatissima pista allestita di fronte all’Hotel de Ville. Seguono quasi a pari merito il Patinoire des Cinq Continents (sugli Champs-Elysées) e quello dei Giardini Trocadero. Se poi avete bambini piccoli, non potrete evitare le romantiche giostre, che in questo periodo dell’anno il comune di Parigi allestisce in diversi punti della città, e che sono ad accesso gratuito. A prescindere da dove prenotate il vostro hotel a Parigi, non dovreste avere difficoltà a trovare una giostra per la gioia dei più piccoli.

Ma non sarebbe Natale senza i mercatini. Vediamo allora in breve quali sono le tappe più tipiche e suggestive dello shopping natalizio parigino. Anche in questo caso gli Champs-Elysées dominano, con il loro Village de Noel, che di fatto è il più famoso della città e sempre visitatissimo dai turisti. Tuttavia, se il vostro primo obiettivo non è l’ambiente suggestivo ma fare acquisti, una delle mete più adatte è probabilmente il Marché della Défense: qui l’atmosfera non è certo paragonabile a quella degli Champs-Elysées, ma i 350 stand, distribuiti su una superficie di circa 10 mila metri quadrati, offrono un notevole assortimento di prodotti di ogni genere. Altro mercatino di spicco è poi il Village de Noel de Montmartre, che pur non vantando una tradizione antica, è già tra i prediletti da turisti e visitatori. Facile immaginare il motivo: gli stand qui si distribuiscono attorno alla Basilica del Sacre-Coeur, sulla cima della collina più famosa di Parigi. Per chi cerca prodotti gastronomici locali il Marché de Noel de Montparnasse è una tappa obbligata, mentre per l’artigianato più tipico uno dei luoghi migliori dove fare acquisti è il Marché de Noel St-Michel. Per chi invece cerca qualcosa di originale, la meta perfetta è il Marché de Noel des Ateliers, in Rue Faidherbe.

Lascia un commento: