gatta più vecchia del mondo

Con i suoi 24 anni, Olive è la gatta più vecchia del mondo. Risulta un po’ più giovane di qualche mese di Papavero, il gatto del Bournemouth, precedente detentore del titolo e morto lo scorso Giugno. Il padrone della micia ha già pronti i documenti da inviare al Guinness World Records, registrandola così tra i casi più incredibili di longevità animale.

La gatta più vecchia del mondo ha 113 anni umani

Olive, nata nel Marzo del 1990, vive a Partington, nella contea inglese di Greater Manchester, insieme con il suo affettuoso padrone 74enne John Burgess, che in un’intervista racconta: Sente ancora e non è cieca, come spesso accade ai gatti anziani. Sa ancora prendere uccelli, rane e ricci. Gli anni della gatta più vecchia del mondo corrispondo a 113 umani; i primi due anni di un gatto, infatti, vengono equiparati ai nostri 25 anni ed i successivi corrisponderebbero a 4 dell’essere umano.

Olive però non è sola: esistono altri casi simili al suo e ci sono anche gatti più “anziani” di lei, come Pinky, che di anni ne ha 28 (ma i suoi proprietari non hanno presentato alcun documento per entrare nel Guinness dei Primati); c’è poi Putt, il micio di Sidmouth (nella contea del Devon) che vanta 14 mesi in più di Olive. Purtroppo, però, i suoi padroni non sono in grado di presentare i documenti che ne attestino l’effettiva data di nascita.

La micia, dunque, sembra avere la strada spianata verso il riconoscimento; tuttavia, sarà durissima per lei tentare di superare il record assoluto stabilito nel 2005 da Creme Puff, un gatto texano che ha raggiunto la veneranda età di 38 anni, 169 umani! Noi facciamo i complimenti alla gatta più vecchia del mondo ed in attesa della sua proclamazione ufficiale,  le auguriamo ancora tanti giorni insieme al suo caro padrone.

Lascia un commento: