ROMA. Si sta valutando l’ipotesi di ricominciare da capo con l’idea del Ponte sullo stretto di Messina?
“Non si tratta di una riapertura dei giochi  afferma Graziano Delrio Il sottosegretario ha semplicemente accolto l’invito fatto al governo di valutare, se lo vorremo, l’opportunità di riguardare i costi e benefici di quel progetto.

Dichiarazioni che arrivano dopo un’apertura al ponte da parte di un esponente del governo seppure nella forma di ‘infrastruttura ferroviaria’. L’accelerazione è del sottosegretario alle Infrastrutture, Umberto Del Basso De Caro, che sembrerebbe voler “nascondere” sotto un miglioramento delle linee ferroviarie la costruzione di questa “grande opera” gia contestata dalle città siciliane e calabresi durante il governo Berlusconi.

Una decisione che, oltre a incassare la decelerazione di Delrio, suscita la netta opposizione di Sel che con Arturo Scotto parla di un “un colpo di scena degno di un thriller”.

Ma, nonostante le parole di Delrio,  Alfano canta vittoria : “Oggi e’ un giorno importante per la Sicilia e per l’Italia. Oggi, infatti, si riparte con il ponte sullo Stretto. Abbiamo ricevuto l’ok dalla maggioranza e dal governo in aula.

Il Sud torna protagonista dell’agenda di governo e non con un tema importantissimo e dunque solo simbolico, ma importantissimo e di grande e possibile ricaduta economica per la nostra Isola”. Poi, il ministro dell’Interno esulta su Twitter: “Il Mezzogiorno riparte, un altro successo”.

Lascia un commento: