Cuadrado ha fatto bene ieri su tutto l’arco offensivo svariando molto, da destra a sinistra e scendendo spesso anche per coprire la fase difensiva.

Una crescita notevole rispetto al passato. Se per Cuadrado parliamo di rinascita, rispetto alla parentesi londinese va ricordato che l’ex Fiorentina mantiene comunque un lato oscuro. Troppi sono i palloni persi e a volte il giocatore si perde in frivolezze inutili.

Il definitivo salto di qualità Cuadrado lo saprà fare quando sceglierà il più delle volte la giocata giusta al momento corretto, evitando azione personali e di tenere troppo tra i piedi la palla.

Cuadrado ha iniziato benissimo la sua stagione in bianconero, ma con le doti tecniche, la velocità a disposizione e la voglia di sacrificarsi, potrebbe raggiungere risultati fino ad ora insperati e diventare uno dei migliori esperti del ruolo in circolazione al mondo, ma prima di tutto questo serve limare alcuni lati del suo carattere che a volte oscurano la sua immensa tecnica.

Nonostante questo l’effetto e’ stato positivo e il colombiano ha alzato il livello qualitativo della squadra che oggi gode di soluzioni offensive aggiuntive.

Lascia un commento: