Nel corso degli secoli, l’uomo ha sempre cercato le possibili soluzioni per una vita lunga e sana. E di passi da gigante ne ha fatti. La società in cui viviamo ci assicura comfort, necessità facilmente estinguibili e forse tante, troppe distrazioni. Ma, lontano da tutto questo, esiste una piccola comunità che fa della longevità la sua caratteristica più importante. Da tanti anni. Stiamo parlando del popolo degli Hunza, che vive in una valle tra l’India ed il Pakistan. E’ la popolazione più longeva del mondo.

I segreti della popolazione più longeva del mondo

La storia di questa popolazione è ancora oggetto di studio da parte di storici ed antropologi. Parlano una lingua tutta loro, lo urushaski e praticano un tipo di religione vicina all’Islam. Ma la particolarità di questo popolo sta nella loro longevità. Essi infatti arrivano a vivere fino a 120 anni. Il segreto? La loro dieta vegetariana fatta esclusivamente di prodotti locali: legumi, piselli, grano saraceno, tanto pane integrale e tanta frutta. Il consumo di carne è bassissimo e solo bestiame anziano. Essendo un popolo contadino, infatti, consumano ciò che producono. E così, l’alimentazione estiva è caratterizzata da frutta e verdura ed in inverno dall’aggiunzione di formaggio e grano germinato.

Coloro che hanno superato la soglia dei cento, riescono ancora a condurre una vita completamente autosufficiente. Secondo lo studioso Ralph Bircher, il consumo di prodotti completamente naturali è l’elemento chiave della loro ottima salute. La quasi totale assenza di malattie all’interno del popolo degli Hunza, sembra confermare tutto ciò. Un altro fattore che contribuisce a renderli la popolazione più longeva del mondo è l’acqua alcalina che essi consumano. Ha un potere antiossidante e contiene molti minerali colloidali. Diventa così un potente aiuto nell’alimentazione vegetariana e nei periodi di semi digiuno. Per di più, amano il gioco del polo e sono instancabili camminatori: riescono a fare 100 km senza sosta tanto che in alcune spedizioni nell’Himalaya, vengono assoldati proprio grazie a questa loro enorme resistenza.

Gli Hunza amano la vita e le loro tradizioni

Senza ombra di dubbio, tutti questi fattori incidono nella salute degli Hunza. Il vero segreto, però, risiede nella loro gioia di vivere e nell’amore che coltivano per le proprie tradizioni. Le innovazioni, infatti, non hanno cancellato quelle consuetudini che permettono loro d’ essere la popolazione più longeva del mondo oltre che, molto probabilmente, anche la meno stressata.

Lascia un commento: