False-Lashes

Molte di noi fanno del make up occhi la punta di diamante del trucco per le occasioni speciali: giochi di tonalità con gli ombretti, matite colorate e sensuali kajal rendono il nostro sguardo sempre protagonista. Ma non tutte hanno la fortuna di avere ciglia folte e all’insù, sia il taglio d’occhi che la carnagione contribuiscono a determinare  la salute e l’aspetto delle nostre ciglia naturali , che a volte possono essere poco folte e non riuscire ad attirare l’attenzione come vorremmo.

Che fare allora se vogliamo stupire tutti con uno sguardo da gatta e un sensualissimo smokey eye, ma le nostre ciglia non sembrano essere all’altezza? Semplice, passare alle ciglia finte!

Di grandissima moda negli anni 70/80, le ciglia finte stanno oggi rivivendo un  momento di rinascita grazie a stars del calibro di Adele o Katy Perry che ne hanno fatto il proprio manifesto di femminilità.

Sopracciglia femminili

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma iniziare dall’oggi al domani ad utilizzare le ciglia finte per i nostri make up serali non è mai una buona idea: l’applicazione e la rimozione di questo strumento sono operazioni piuttosto complicate e necessiteremo di un certo periodo di allenamento per ottenere dei risultati davvero apprezzabili.

Attenzione agli acquisti

Quando si parla di ciglia finte, tutte pensiamo alle classiche ciglia da “Catwoman” che ci piaceva tanto indossare da piccole a Carnevale, ma in realtà l’universo delle “false lashes” è piuttosto complicato: esistono infatti un’infinità di tagli, tonalità e modi di indossare queste alleate della nostra bellezza.

ciglia finte

Ciglia finte classiche, folte e nere:  classiche ciglia da vamp, sono utilissime se non abbiamo proprio uno sguardo da cerbiatta o l’angolo inferiore dei nostri occhi tende verso il basso: con un piegaciglia possiamo fare davvero miracoli! Ottime per chi è alle prime armi proprio perché si trovano davvero in tutti i colori e per tutte le tasche.

ciglia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Singoli ciuffetti:  Ottimi se dobbiamo semplicemente infoltire un po’ la parte esterna delle ciglia o desideriamo uno sguardo magnetico e sensuale senza esagerare, sono però molto difficili da applicare e leggermente più costosi delle classiche ciglia finte. Raccomandati alle più esperte, si mimetizzano perfettamente con le nostre ciglia e il risultato è un taglio d’occhi mozzafiato ma del tutto naturale.

Ciglia finte unite dalla linea trasparente: Molto discrete, queste ciglia hanno una linea di unione con la palpebra trasparente, quindi non necessitano per forza di eyeliner o di matita per rifinire il nostro lavoro. Il risultato finale è davvero naturale e garantiscono uno sguardo genuino ma a prova di primo piano!

 

Per iniziare

Le ciglia finte ormai si trovano dappertutto, dalle profumerie ai supermercati, fino ai negozietti “tutto a un euro” pieni di cineserie di ogni genere. Se non siamo soggetti allergici è meglio non partire in quarta con ciglia finte di profumeria, piuttosto costose anche se di ottima fattura. Meglio iniziare con ciglia più economiche e partire con qualche tentativo amatoriale, giusto per provare, fino ad affinare la tecnica e passare a qualcosa di più raffinato.

Una guida per le neofite

Per maneggiare e applicare le ciglia finte abbisogneremo innanzitutto di mano ferma e molta pazienza, la delicatezza di questi accessori li rende molto fragili: estraiamole con cura dalla confezione evitando di tirarle o sottoporle a tensioni, poi con un piegaciglia o molto delicatamente con le dita pieghiamo leggermente le ciglia finte come a seguire un’onda in modo che una volta applicate non rimangano tese e il risultato sia il più naturale possibile.

Per coadiuvare l’effetto magnificante delle ciglia finte passiamo il mascara su tutta la lunghezza delle nostre ciglia e curviamole con il piegaciglia per un paio di volte.

La colla per le ciglia va acquistata a parte, assicuriamoci che sia un prodotto anallergico , è forse il caso di spendere qualcosina in più pur di assicurarci la sicurezza dal punto di vista oftalmico: vietato assolutamente utilizzare prodotti che non siano concepiti appositamente per l’applicazione di ciglia finte come colle viniliche o industriali!

Disponiamo un piccolo quantitativo di colla sul dorso della mano o su una superficie liscia, poi con una pinzetta afferriamo delicatamente le ciglia nella sezione centrale e passiamo la parte che aderirà alla palpebra sulla colla.

Velocemente sempre con la pinzetta applichiamo le ciglia finte all’occhio, guardando verso il basso e partendo dal centro, cercando di far aderire il più possibile le ciglia finte sulla linea di quelle naturali. La colla non asciuga immediatamente quindi avremo ancora circa 20 secondi per aggiustare il tutto prima che questa si irrigidisca.

Una volta seccate procediamo regolarmente con il make up, abbondando un po’ col mascara. Se la linea delle ciglia non sembra esattamente uniforme ma la colla è già asciutta possiamo sempre rimediare con un eye-liner un po’ più spesso, il risultato sarà comunque magnetico ed irresistibile.

Per la rimozione è sempre consigliabile struccarsi con un prodotto non oleoso, ottimo un classico latte detergente al posto dei gettonati ma poco raccomandati struccanti bifasici .

Spesso capita che dopo una nottata a folleggiare le ciglia finte, una volta rimosse, siano un ricettacolo di eye-liner, mascara e colla solidificati. Per rimuovere con cura tutti i residui versiamo una noce di latte detergente su un dischetto di cotone e lasciamo le ciglia finte all’interno di questo per qualche ora. Una volta che trucco e colla si saranno ammorbiditi possiamo rimuovere i residui con l’aiuto di un cotton fioc imbevuto.

Allora, pronte per provare un bel paio di ciglia nuove?

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.