unghie

Iniziamo subito con un quesito: cosa guarda un uomo in una donna? Il modo di camminare, le curve, lo sguardo, il tono di voce e la sua pelle sono tra le prime cose in assoluto. Ma anche le mani, da sempre considerate il biglietto da visita di ciascuna di noi, vogliono la sua parte. Tuttavia, non sempre questo biglietto da visita risulta accattivante: vuoi per la pelle screpolata o ruvida, unghie rovinate o altre simili imperfezioni. Soprattutto, nel caso delle unghie rovinate, diverse sono le cause, così come diverse sono le soluzioni per la loro cura. Scopriamole insieme.

Ecco 3 rimedi fai-da-te per le unghie rovinate

I motivi di questo diffuso inestetismo sono molteplici: stress, onicofagia (il vizio di mangiarsi le unghie), una manicure trascurata, un’errata ricostruzione con il gel e così via. Ma niente panico! Per curare le unghie rovinate ci vuole solo un po’ di attenzione in più, associata a dei buoni rimedi fai-da-te. Eccone qualcuno:

  • Succo di limone fresco: prendete una ciotola e, dopo averla riempita con del succo di limone, immergeteci le vostre mani. Il limone, oltre a nutrire le unghie rovinate, le farà tornare bianche e lucide (ideale pure per chi ha le dita ingiallite dal tabacco o macchiate dai residui di pigmenti degli smalti).
  • Olio d’oliva: simile al rimedio precedente, in questo caso dovrete immergere le mani nell’olio d’oliva tiepido (badate a non scaldarlo troppo!). Quest’ultimo aiuterà le vostre unghie a tornare resistenti e più lucide.
  • Crema per mani fatta in casa: basteranno mezza patata, due foglie di cavolo e tre cucchiai di farina d’avena. Mettete il tutto sotto mixer ed applicate la crema creata sulle vostre mani, ogni sera prima di andare a letto.

Inoltre, può sembrarvi banale, ma in ogni situazione, un’alimentazione equilibrata ed una buona attività fisica eliminano l’80% dei vostri problemi, e la cosa riguarda anche le unghie rovinate. Fate quindi una scorpacciata di Vitamina B, Calcio, Sali minerali e… Sport.

Lascia un commento: