Una delle attrazioni che tutto il mondo invidia alla città di Barcellona è rappresentata dai monumentali capolavori di Gaudì: meravigliose espressioni di un’architettura volta a riproporre le forme e i colori della natura – un’architettura che impreziosisce la città, regalandole un fascino e uno stile unici nel loro genere.

Il celeberrimo Parc Güell è uno degli esemplari più significativi dell’arte visionaria e surreale del maestro del modernismo. Si tratta di un’oasi di colori e forme sinuose, fatta di costruzioni, vetri e ceramiche che decorano gli spazi verdi di un parco rimodellato per assumere le sembianze di una città-giardino. Al suo interno si trovano diversi pezzi unici, che meritano di essere ammirati: la scenografica sala delle 100 colonne, l’eclettica fontana a forma di salamandra, la panchina surrealista della piazza centrale e gli incantevoli spazi della sala ipostila sono solo alcuni degli elementi architettonici che si fondono con la natura lussureggiante del parco, regalando uno spettacolo profondamente suggestivo.

Non sono certo da meno le estrose ville residenziali di Casa Batllò e Casa Milà: due splendidi edifici in stile squisitamente modernista, che illuminano gli spazi urbani di Barcellona con le forme ondulate e i colori vivaci delle loro facciate. Casa Batllò custodisce diversi spazi, ognuno dei quali presenta arredi, decorazioni e altre peculiarità di una bellezza e un’originalità uniche: il piano nobile, che corrisponde all’antica residenza della famiglia Batllò; la terrazza dei camini, in cui si trova la famosa spina dorsale del drago piegato da San Giorgio; la chiostrina che inonda di luce i locali interni; l’atrio e la scalinata, che intrecciano magistralmente la loro funzionalità a un’estetica eccentrica ed estrosa. Casa Milà, invece, presenta delle facciate in pietra grezza, che le sono valse l’appellativo di La Pedrera (cava di pietra). Anche in questo caso, ogni elemento dell’edificio rappresenta un’opera d’arte a sé stante, mantenendo comunque costante la presenza di elementi zoomorfi e la riproduzione di forme ondulate, che richiamano le onde del mare.

I tre monumenti citati, insieme alla Basilica della Sagrada Familia, Palazzo Güell, Casa Vicens e la Cripta della Colonia Güell, sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Tuttavia, questi sono solo alcuni dei capolavori gaudiani che impreziosiscono il capoluogo catalano: se vi è venuta voglia di toccare con mano la suprema arte del maestro del modernismo, potete approfittare delle offerte last minute proposte periodicamente su piattaforme come questa – perché, fidatevi, le parole non bastano per descrivere la meraviglia che vi attende.

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.