che fine ha fatto il bambino della Kinder

Quante volte vi siete chiesti che fine ha fatto il bambino della Kinder?
Dormite sogni tranquilli, il bambino in questione, oggi ha 50 anni ed è come qui in foto.

Ebbene, il bambino della Kinder, quello che è rimasto nel cuore e nella mente di tutti coloro che hanno avuto la possibilità di acquistare il cioccolato della Ferrero (e crediamo di essere in tanti), si chiama Gunter Euringen ed è stato il ragazzino più invidiato in Italia e nel mondo, con quegli occhioni blu e quel fantastico sorriso bianco.

Da sempre convinti che avendo partecipato alla realizzazione della pubblicità della Ferrero avesse ricevuto una scorta “a vita” super speciale di barrette al cioccolato, abbiamo sempre pensato “Che cul* che ha avuto sto bambino!” è nato proprio con la camicia.

Ad ogni modo, dovete sapere che Gunter ha tenuto l’anonimato sulla sua vera identità per ben 35 anni e qualche anno fa, ad un blog italiano (un po’ per rispetto della nazione che lo ha riempito di ori e di argenti) un po’ per puro compiacimento, ha rilasciato una delle sue pochissime interviste, dove diceva:

Sono stato per trent’anni la faccia sul cioccolato Kinder. Per questo mi sento molto onorato. Anche perchè ho avuto molti commenti benevoli che mi hanno assicurato che in Italia rivolevano la mia faccia da bambino sulla tavoletta Kinder. Questo mi onora veramente tanto. Ho una meravigliosa famiglia. Amo molto la mia professione e posso sperare in un futuro bello. Ho scritto il mio libro per conservare una storia per me e la mia famiglia. Una storia che valeva la pena di raccontare.

che fine ha fatto il bambino della kinder

Oggi che non è più il bambino della Kinder, cosa fa Gunter Euringen?

Gunter Euringen oggi ha 50 anni e svolge il mestiere di Cameraman, con uno studio avviato  a Monaco di Baviera e pare che le sue finanze sarebbero andate piuttosto bene anche senza la Ferrero. Il suo studio è gettonatissimo e i suoi lavori sono molto apprezzati dagli addetti ai lavori.

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.