Nelle desertiche pianura della Namibia si trovano centinaia di strutture circolari note come i “cerchi delle fate”. Appaiono e scompaiono dopo alcuni anni senza alcuna apparente ragione. Più sono grandi e più vivono nel tempo. In media vivono per 24 anni, ma alcuni raggiungono anche i 75. Sono particolarmente evidenti perchè la vegetazione (erba e cespugli) segue la circonferenza di tali cerchi. Ma qual’è la loro origine?

Con un diametro che può raggiungere i 12 metri, vengono così chiamati “cerchi delle fate” dalle popolazioni locali, come qualcosa legato a un intervento divino. Dei misteriosi cerchi se ne è occupata anche la rivista scientifica PLOS ONE. Spiega Walter Tschinkel, biologo della Florida State University, che ha cercato di dare delle risposte al mistero: ” Perchè si formano tali cerchi è difficile da spiegare. Ci sono diverse ipotesi, ma nessuna è convincente in termini assoluti. “.

Ma ecco risolto il mistero. Essi sono il risultato del lavoro di termiti che vivono all’interno dei cerchi. Questa interpretazione era già stata avanzata nel passato, ma non si avevano prove a sufficienza per essere considerate esaustive. Si tratta di un’ipotesi da verificare.

Le termiti sono gli unici animali presenti nel suolo quando i cerchi iniziano a formarsi. Puntando l’attenzione su di esse i ricercatori hanno scoperto che si cibano delle radici dell’erba eliminando così una gran parte di essa quando cresce durante la stagione delle piogge.

 

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.