vecchie foto

Se è vero che viviamo nell’era del digitale, delle tecnologie sofisticate e abbiamo il mondo a portata di touch, è anche vero che ancora oggi ci piace custodire ciò che di “sofisticato” ha solo il suo valore. Ci riferiamo soprattutto alle vecchie foto (o filmati e certificati vari) che, seppur ingiallite e danneggiate dal tempo, restano un’insostituibile fonte di ricordi preziosi. Se pensate che mantenerli in buono stato sia un’impresa impossibile, vi sbagliate di grosso e due esperte degli Smithsonian Institution Archives vi aiuteranno a cambiare idea.

Consigli utili per le vecchie foto
In bianco e nero o a colori, le vecchie foto sono attimi di vita vissuta, che ricordano come eravamo o com’erano i nostri cari e che non ci stancheremmo mai di guardare. Al fine di preservare questi ricordi (assieme anche a documenti o importanti certificati), direttamente dalla pagina Facebook degli archivi della prestigiosa  istituzione che si occupa della gestione di musei in diverse parti degli Stati Uniti, Nora Lockshin e Lynda Schmitz Fuhring si sono messe a disposizione degli utenti, fornendo loro 4 consigli utili.

  1. Come maneggiare un album fotografico: se il problema è rimuovere delle vecchie foto fissate agli angoli di un album, è necessario usufruire di strumenti sottili, come una spatola piatta di metallo o un coltellino arrotondato. Far passare lo strumento sotto la foto e recidere il materiale che trattiene gli angoli.
  2. Vietato usare acqua: se il nostro intento è quello di separare due foto, precedentemente attaccate, l’operazione si fa più delicata. In caso non troviate i negativi originali, è consigliabile rivolgersi ad un esperto in restauro di foto, ma è d’obbligo non usare l’acqua. Il contatto con il liquido potrebbe rovinarle ulteriormente.
  3. Conservare le fotografie: le due esperte dello Smithsonian, al fine di preservare i nostri “vecchi ricordi”, suggeriscono l’uso di buste o contenitori trasparenti, prestando sempre attenzione alla qualità dei materiali. A tal proposito, le plastiche più sicure sono: polietilene, polipropilene e il poliestere Mylar/ Melinex.
  4. E i documenti? Il segreto per mantenerli in “vita” consiste nell’utilizzare buste sigillate, fatte con i materiali appena citati.

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.