Poche settimane fa è stato diffuso dall’Institute for Economics and Peace il Global Peace Index, cioè l’elenco dei paesi in cui è molto pericoloso vivere e in quelli in cui è assolutamente sicuro e non vi sono problemi.

I punteggi che compongono questa classifica sono stati attribuiti ai vari stati in base ad alcuni indicatori ufficiali, tra cui sicurezza, al tasso di criminalità e omicidi, a proteste e conflitti interni.

Ecco la lista e le motivazioni:

10) Repubblica Ceca: Lo stato è molto famoso grazie ad un governo stabile ed un’economia in crescita.

9) Australia: Importante poichè è uno dei più ricchi e più pacifici Paesi del mondo, ed inoltre anche per la qualità della vita, la salute e l’istruzione.

8) Giappone: Il paese nipponico ha raggiunto questa posizione poichè ha un basso tasso di criminalità e non è stato coinvolto in alcuna guerra negli ultimi decenni.

Giappone

7) Canada: Lo stato nordamericano è molto conosciuto nel mondo per la pace e la sicurezza nazionale.

6) Finlandia: Il motivo principale per la sua sesta posizione è dato dall’impegno per contrastare i conflitti esterni, essendo stata coinvolta negli ultimi anni soltanto nelle missioni di pace delle Nazioni Unite.

5) Svizzera: Raggiunge il quinto posto per il bassissimo tasso di criminalità e per la sicurezza

Svizzera

4) Nuova Zelanda: il basso tasso di omicidi e il rispetto dei diritti umani, grazie alle sue dimostrazioni prevalentemente non violente, portano lo stato oceanico ai bordi del podio.

3) Austria: Sul gradino più basso del podio troviamo quello che molti considerano uno dei Paesi migliori del mondo. Spicca  tra i primi posti in ogni voce del Global Index of Peace.

2) Danimarca: da tre anni consecutivi ormai al secondo posto dell’indice che contiene più di 165 paesi del mondo, famosa per i suoi alti standard di qualità di vita e per la scarsissima criminalità.

1) Islanda: si trova al primo posto poichè è uno dei pochissimi Paesi a non avere un esercito permanente dal 1869, anche se è un membro attivo della Nato, ad avre una criminalità quasi assente.

Islanda

E l’italia? Il nostro paese si trova soltanto alla 36a posizione per via dell’alto indice di criminalità e per la forte presenza di forze armate sul territorio.

1 Commento

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.