Sebbene spesso non compaiano tra le attrazioni principali della città, sono diversi i musei di Lisbona che meritano certamente una visita. Dunque, se avete intenzione di trascorrere un soggiorno nella luminosa capitale del Portogallo, cercate di ritagliarvi qualche ora da dedicare alla visita dei maggiori centri culturali della città. Vediamone alcuni.

Il Museu Nacional dos Coches (Museo Nazionale delle Carrozze) è una delle chicche più pregiate su questo versante. Infatti, si tratta di uno dei maggiori centri espositivi di questo genere a livello internazionale: al suo interno sono raccolti diversi esemplari di carrozze, carrozzelle e berline risalenti all’epoca compresa tra il XVII e il XIX secolo. La maggior parte dei modelli esposti arriva dagli ambienti reali portoghesi, ma sono presenti anche diversi modelli di origine italiana, francese e austriaca. Il museo è collocato nel vecchio maneggio reale del Picadeiro Real, che si trova nel quartiere di Belèm, una delle zone più pittoresche della città ma non una delle più turistiche (anche se esiste una sezione del sito di Expedia che segnala gli hotel a Lisbona ubicati in quest’area).

Nella stessa area sorge il Centro Cultural de Bélem, che più che un museo si configura come un centro culturale volto alla promozione degli artisti emergenti – nell’ambito di arti visive, cinema, opera, teatro e musica. Infatti, i suoi spazi ospitano tutta una serie di spettacoli e attività culturali di grande interesse, che non mancano di coinvolgere gli artisti di strada locali. Il centro presenta anche un’area espositiva, in cui vengono allestite periodicamente mostre di arte moderna, design e fotografia.

Tuttavia, il vero regno del design di Lisbona è rappresentato dal MUDE, il museo che si occupa di moda e design a un livello internazionale. Al suo interno è possibile ammirare una notevole collezione di capi d’abbigliamento e accessori, che testimoniano le metamorfosi subite nel campo della moda a partire dai primi decenni del 1900 sino ad arrivare ai giorni nostri. Tra le grandi firme esposte, figurano i nomi di Jean-Paul Gaultier, Joe Colombo, Le Corbusier, Viviene Westwood, Alexander Mc Queen, Charlotte Perriand e George Nelson – giusto per citare i più famosi. Il tutto è contornato dalla presenza di più di 1000 pezzi unici di design (provenienti dalla collezione personale di Francisco Capelo) che non mancheranno di fare la felicità degli appassionati del genere. Il MUDE si sviluppa all’interno di un moderno edificio di ben otto piani, che sorge in una splendida zona pedonale del centro storico di Lisbona.

Lascia un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.